Dermabase.it
Melanome 2018
Melanome
OncoDermatologia

Prevenzione della alopecia indotta dalla chemioterapia mediante inibitori CDK


La maggior parte dei chemioterapici impiegati nel trattamento antitumorale producono perdita di capelli e conducono all’alopecia.

L’inibizione della kinasi 2 ciclin-dipendente (CDK 2), un regolatore positivo della progressione del ciclo cellulare degli eucarioti, può rappresentare una strategia terapeutica per prevenire l’alopecia indotta dalla chemioterapia, arrestando il ciclo cellulare e riducendo la sensibilità dell’epitelio a molti chemioterapici antitumorali.

L’applicazioen topica degli inibitori CDK2 ha ridotto la perdita dei capelli in un modello sperimentale con una percentuale di efficacia del 30-50%.

Davis ST et al, Science 2001; 291: 134-137

Xagena 2001


Indietro